Narrazioni sensibili

Cartolina_NarrazioniSensibili_3DEF
Comunità’ delle Giudicarie
Università Popolare Trentina Scuola delle Professioni per il Terziario di Tione
PRESENTANO

Narrazioni Sensibili
Racconti sulla fragilità nelle Valli Giudicarie

Giovedì 22 febbraio 2018 ore 15.00
Comunità delle Giudicarie
Via P. Gnesotti, 2 – Tione

Presentazione pubblica di un racconto multimediale sul tema della fragilità, maturato nel laboratorio “Narrazioni sensibili” che ha coinvolto la classe prima dell’Upt di Tione da ottobre 2017 a febbraio 2018.

Gli studenti raccontano in prima persona le voci e le esperienze di vita raccolte in diversi Centri delle Valli Giudicarie che organizzano servizi a sostegno della fragilità e della disabilità.

Il progetto è sostenuto dalla Comunità delle Giudicarie ed è raccontato alla pagina web: https://archive.org/details/NarrazioniSensibili

mappaNS

progetto, laboratorio e coordinamento artistico Sara Maino
assistenti Stefania Formisano, Gioele Maiorca
web project e archivi digitali Davide Ondertoller
Collettivo Portobeseno – Gruppo Come ti suona

in collaborazione con
Cooperativa sociale L’Ancora – Centro di Tione
Cooperativa sociale Il Bucaneve – Centri di Storo e Bersone
Apsp Pinzolo – Centro residenziale “Abelardo Collini

***

Rassegna stampa:
http://www.giornaletrentino.it/cronaca/giudicarie-e-rendena/gli-studenti-in-scena-con-fragilità-e-suoni-delle-valli-giudicarie-1.1526251

http://www.news.giudicarie.com/it/in-giudicarie/9711-narrazioni-sensibili,-racconti-sulla-fragilità-nelle-giudicarie.html

http://www.comunitadellegiudicarie.it/La-Comunita/La-Comunita-informa/Comunicati-stampa/2017/Narrazioni-Sensibili-racconti-sulla-fragilita-nelle-Valli-Giudicarie

https://www.cfpupt.it/single-post/2018/02/27/TIONE—NARRAZIONI-SENSIBILI

https://www.gazzettadellevalli.it/evento/narrazioni-sensibili-racconti-sulla-fragilita-nelle-valli-giudicarie/?instance_id=25543

Archivio fotografico:
https://www.flickr.com/photos/portobeseno/collections/72157689883935135/

Immagini della presentazione:

Questo slideshow richiede JavaScript.

L'Adige 6032018

Trentino 4032018_pag1 Trentino4032018_pag2

Annunci

Open creazione contemporanea Festival Pergine Spettacolo Aperto



IL MONDO HA TANTE FORME QUANTI SONO GLI OCCHI CHE LO CONTEMPLANO

Installazione diffusa e partecipata

Ideazione e realizzazione
Sara Maino

9 – 11 LUGLIO 2012
Installazione diffusa e partecipata in città
vedi mappa
36x19_Sara Maino_B05_2

12 – 13 LUGLIO 2012
ore 18:00 – 24:00
Le installazioni saranno in mostra presso le cucine ex Ospedale Psichiatrico di Pergine Valsugana

Una produzione
PERGINE SPETTACOLO APERTO
Bando Open creazione contemporanea in Trentino

La creazione, dal titolo “Il mondo ha tante forme quanti sono gli occhi che lo contemplano”, ispirato ad una frase del poeta tedesco J.P.Richter, assume la forma di una installazione diffusa e partecipata sul territorio della città di Pergine. Vuole proporre una riflessione sulla Comunità e sul Paesaggio perginese attraverso un percorso reale, metaforico e sensoriale costituito da sei diverse installazioni audio e video collocate in punti significativi della vita cittadina e da una postazione collettiva finale. Al Ristorante, in Farmacia, all’Ufficio Anagrafe, in Biblioteca e al Bar il visitatore potrà fornire il proprio punto di vista partecipando attivamente alla costruzione della propria forma del mondo.
Dentro il paesaggio c’è la vita, i suoni, i rumori, le storie, le memorie di una città; negli interstizi dei vicoli, nel rimosso che non vediamo, nell’incrocio di strade, di sguardi, nella prossemica inascoltata si prospettano nuovi punti di vista da esplorare:
tutto ciò accade. Come trovare la fisionomia del paesaggio mondo? Come vederlo? Come assaggiarlo? Come annusarlo? Come udirlo? Come narrarlo?

LEGGI articolo
GUARDA galleria fotografica

Spettacolo multimediale

Ed è il momento di strabello.tn!!!

 manifesto

“Noi viviamo in un posto bello. Qui è tutto molto bello.  Noi vogliamo perciò condividerlo, perché non ha senso farlo senza amici. Noi, con strabello, vogliamo convincervi a stare qui: a Nago e Torbole”.

Comincia così, con questa dichiarazione sulla bellezza del luogo, presupposto per una vita sana e comunitaria, “strabello.tn”, progetto ideato e curato dall’Associazione Teatro per Caso di Nago, in collaborazione con il Gruppo Oratorio di Nago e il Comitato manifestazioni Nago-Torbole.

Strabello.tn è uno dei progetti selezionati dal Piano Giovani di Zona della Comunità di Valle Alto Garda e Ledro per l’anno 2011, il cui tema è I love my community e il cui filo conduttore è la cultura del non bere.

Lo spettacolo multimediale sulla Comunità di Nago-Torbole, al quale potrete assistere e che si effettuerà nelle giornate di sabato 1 ottobre 2011, alle ore 20.30, nella palestra del Circolo Surf Torbole, e domenica 2 ottobre, alle ore 20.30, nel teatro Casa della Comunità di Nago, sigilla e materializza la ricchezza poetica e creativa di un gruppo di preadolescenti e di adolescenti, che, nel corso di alcuni incontri estivi, si è “sballato” giocando con il video, con il web, con il teatro.

Manuel, Lorenzo, Loris, Sergio, Pietro, Sebastiano, Matteo, Davide, Chiara, Malvina, Daniele e Giorgia hanno prodotto qualcosa di bello, anzi di “strabello”, che vale la pena di vedere e di applaudire.

Sono residenti nei paesi che si affacciano sul lago. Il fascino e la amenità di questi luoghi devono aver influito positivamente sulle loro giovani vite…le loro dichiarazioni coincidono curiosamente con quelle delle vecchie vite che hanno incontrato, intervistato, assorbito. I loro desideri sono i nostri; come noi, grandi, vedono la bellezza e la vogliono mantenere e celebrare, perché “una cosa bella è per sempre”.

L’evento, curato dal duo artistico Sara&Rosamaria Maino, con la collaborazione webcreativa di Davide Ondertoller e Matteo DeStefano, si avvale della partecipazione della Smag, Scuola Musicale Alto Garda, del gruppo musicale Black Sheep, della compagnia Risallegria, del contributo organizzativo del Comune di Nago-Torbole, della Biblioteca di Nago e di Riva del Garda e del Gruppo culturale Nago-Torbole.

Per seguire le fasi del progetto “strabello” vi invitiamo a digitare sul vostro computer l’indirizzo del blog, arricchito con i contributi dei ragazzi e le osservazioni creative sulla comunità di Nago-Torbole:

blog strabello.tn
gruppo Facebook

Ideazione progetto, supervisione e regia video:
Sara Maino

Laboratorio e regia teatro: Rosamaria Maino

Collaborazione webcreativa: Davide Ondertoller, Matteo DeStefano

Rete:Teatro per Caso di Nago, Gruppo Oratorio di Nago, Comitato Manifestazioni Nago-Torbole, Gruppo culturale Nago-Torbole, Smag, compagnia Risallegria, gruppo musicale Black Sheep

Il comunicato sulla pagina della Cooperazione Trentina e sulla pagina del Comune di Nago-Torbole

     strabello_cartolina_fronte_web          strabello_cartolina_retro2_web